kiwi

Il Potassio è una delle sostanze più importanti per il mantenimento di una buona salute e di una forma smagliante. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che il Potassio ha un ruolo fondamentale nella protezione del cuore e del sistema vascolare da gravi da patologie. Il Potassio ha anche benefici effetti sul sistema digestivo ed escretore, favorendo la diuresi e combattendo la stitichezza. In aggiunta a tutto ciò, questa sostanza è una “medicina naturale” contro il diabete, la stanchezza cronica, i disturbi renali e molto altro.

L’alimentazione è una delle maggiori fonti di Potassio per il nostro organismo. Vediamo quali sono i cibi con il più alto contenuto di Potassio e cosa mangiare per garantire al corpo, alla muscolatura e agli organi vitali un apporto ideale ed equilibrato di questo minerale essenziale e benefico.

Il Potassio, come abbiamo appena visto, è una delle componenti naturali che hanno un ruolo fondamentale nel mantenimento di un buono stato di salute. Una carenza di Potassio può manifestarsi con diversi sintomi: stanchezza cronica, insonnia, disturbi del sonno, crampi muscolari, forte stress, disturbi della crescita e dello sviluppo nei bambini, e così via.

I rischi per la salute in presenza di un mancato soddisfacimento del fabbisogno giornaliero di Potassio sono molto elevati.

Ma di quanto Potassio abbiamo bisogno ogni giorno per proteggere il nostro organismo da carenze e malattie? Il fabbisogno quotidiano di Potassio va dagli 800 mg dei bimbi da 0 a 3 anni ai 3100 mg degli adulti.

Il Potassio può essere facilmente reperito negli alimenti di natura vegetale. Quelli più ricchi di Potassio sono le Noci, le Castagne, i Fagioli, le Patate, gli Spinaci e i Cavoletti di Bruxelles. Tra i frutti (anche se la cultura popolare ci insegna che la Banana è la più ricca di questo minerale) il vero “re del Potassio” è il Kiwi. A seguire ci sono le Banane, le Albicocche, il Melone ed il Cocomero.

Alti livelli di Potassio sono anche presenti nell’Indivia, nel Finocchio, nei Carciofi, nelle Nespole, nell’Ananas, nei Fichi e nelle Ciliegie. Un altro alimento perfetto per chi soffre di carenze di Potassio sono i Funghi.

Ma adesso passiamo ai cibi di origine animale, anch’essi utili per garantire all’organismo un apporto benefico di Potassio. Ne sono ricchissimi il Tacchino (in particolar modo il petto), la Trota, le parti magre del Maiale, il petto di Pollo, lo Sgombro, il Merluzzo, il Nasello e il Vitello ( le parti magre). Per una dieta che mira ad integrare il Potassio vanno bene anche la carne di Coniglio, di Agnello, di Cavallo e di Manzo, nonché il Salmone e la Spigola.

Concludiamo con alcuni cibi ricchi di Potassio “insospettabili”: stiamo parlando della Paprika, dell’Origano, dei Pistacchi, del Rosmarino, delle Mandorle, dei Datteri, dell’Aglio e della Cioccolata.

E’ stato dimostrato che una dieta ricca di Potassio e a basso contenuto di Sodio aiuta a prevenire le malattie cardio-vascolari, l’ipertensione, i disturbi renali e quelli muscolari nonché la pesantezza delle gambe, i crampi, la cellulite, la ritenzione idrica e l’obesità.

Fonti/Bibliografia

CONDIVIDI
Articolo precedenteCome guarire dalla gelosia